Guglielmo Marconi - Associazione Radioamatori Italiani - Sezione A.r.i. "Cadore" - 3203

Vai ai contenuti

Menu principale:

Guglielmo Marconi

Guglielmo Marconi
Biografia
di
Guglielmo Marconi
l'inventore, l'imprenditore, la leggenda e padre di noi OM.
Villa Griffone, Mausoleo e Museo Marconiano di Sasso Marconi

1874 Nasce a Bologna (Palazzo Marescalchi) il 25 aprile da un benestante agricoltore emiliano, Giuseppe, e da una giovane irlandese, Annie Jameson.
1885-1892 Non segue corsi di studio regolari ma a undici anni consegue il diploma di Scuola Media. Frequenta per qualche tempo un istituto tecnico a Firenze e poi a Livorno. Fin da ragazzo, seguito privatamente dal professor Vincenzo Rosa, conduce esperimenti all'epoca definiti di elettrologia.

1893-1895 Primi esperimenti di telegrafia senza fili a Pontecchio (Villa Il Griffone, 1700 metri di distanza), Livorno e Firenze.
1896-1897 Tramite uno zio materno, esperimenti a Londra (luglio 1896, General Post Office, un miglio di distanza), a Salisbury (settembre 1896) e a Bristol (maggio 1897,9 miglia di distanza). Brevetto dell'invenzione (richiesto il 2 giugno 1896 ma rilasciato soltanto il 2 luglio 1897) e nascita, a Chelmsford, della prima compagnia marconiana, la Wireless Telegraph and Signal Co. Limited (luglio 1897).
1897 Ritorno in Italia. Esperimenti a La Spezia (luglio, Marina Militare Italiana,18 miglia di distanza), e a Roma (luglio, Ministero della Marina e giornalisti).
1898-1899 Ritorno in Inghilterra. Collegamenti radiotelegrafici navali. Collegamento permanente tra l'Isola di Wight (gennaio 1898) e la stazione di Poole (giugno 1898). Servizio giornalistico -il resoconto delle regate di Kingstown- dal battello Flying Huntress alla redazione del quotidiano dublinese "Daily Express"(luglio 1898). Collegamento tra Dover, in Inghilterra, e Wimereaux, in Francia (marzo 1899, 48 chilometri di distanza).
1900 Marconi brevetta la sintonia (26 aprile), già sperimentata dal 1898, che permette di accordare le stazioni su una precisa frequenza di lavoro stabilita. Consiste in una bobina di induttanza e in un condensatore (la più tradizionale bottiglia di Leida). Nasce la Marconi's Wireless Telegraph and Signal Co. Limited, con sede a Londra, e, a Liverpool, la prima scuola di addestramento per operatori radiotelegrafisti.
1901 Collegamento tra Antibes, in Francia, e Calvi, in Corsica (aprile), a 175 chilometri di distanza. Primo collegamento transoceanico tra Poldhu, in Cornovaglia, e San Giovanni di Terranova, in Canada (12 dicembre).
1902 Esperimenti navali sulla corazzata "Carlo Alberto" della Marina Militare Italiana. Due le campagne: la prima tra Mediterraneo e Mari del Nord, la seconda in America in vista di un collegamento bilaterale, che avviene in dicembre dalla nuova stazione di Glace Bay, sempre in Canada. Nasce il detector magnetico per la ricezione ad udito.
1903 Nuova stazione transcontinentale a Capo Cod, negli Stati Uniti.

1905 Si sposa con Beatrice O'Brien, discendente da un'antica casata reale irlandese e da una famiglia nobile scozzese, dalla quale ha 4 figli. Divorziato, dopo l'annullamento del matrimonio si risposa con Maria Cristina Bezzi Scali, della nobiltà papale romana, dalla quale, nel 1930, ha un'altra figlia, Elettra.
1907 Nuova stazione a Clifden, in Irlanda, e primo servizio pubblico radiotelegrafico Europa-America (17 ottobre).
1909 Premio Nobel per la fisica in abbinamento a Ferdinand Braun, fondatore della Telefunken e inventore del tubo a raggi catodici. Nasce, a Genova, l'Officina Marconi.
1911 Prima stazione transcontinentale italiana a Coltano, presso Pisa. Seguono quelle coloniali di Mogadiscio (Somalia) e Massaua (Eritrea). Esperimenti e collegamenti durante il conflitto italoturco.
1912 Il naufragio del Titanic e il salvataggio, grazie alla radiotelegrafia, di molti passeggeri, dà ulteriore fama a Marconi.
1914 Diventa Senatore del Regno e Cavaliere di Gran Croce.
1914-1918 Durante la prima guerra mondiale, Marconi, volontario nel Genio, è presente sui fronti e sul mare. Prime installazioni a bordo di aerei.
1919 Dopo la guerra, per attuare meglio le sue ricerche, acquista il panfilo "Rowenska", appartenuto all'Arciduca d'Austria, a cui dà il nome "Elettra".
1926-1927 Si dedica allo studio delle onde corte a fascio, meno onerose e più efficaci. Grazie a queste realizza, per il governo britannico, due reti radio, una verso il Canada, una verso l'Australia.
1928 Il 2 febbraio viene nominato primo presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche.
1930 Il 29 novembre assume la presidenza dell'Accademia d'Italia.
1931 Studi sulle microonde. Nasce il primo ponte radio per la Città del Vaticano (con Castel Gandolfo). Nella stessa ha da poco installato, per volontà di Papa Pio XI, un grande centro di radiodiffusione ad onde corte.


1934 Studi sul radiofaro a microonde. Guida cieca dell'"Elettra" a Sestri Levante (luglio).
1936 Notato l'effetto di riflessione dovuto a corpi metallici colpiti dal fascio di microonde, concepisce il radar.
1937 Mentre, grazie alle sue ricerche, si sta delineando la televisione elettronica, muore il 20 luglio a Roma.

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu