IZ3NWT - Associazione Radioamatori Italiani - Sezione A.r.i. "Cadore" - 3203

Vai ai contenuti

Menu principale:

IZ3NWT

Realizzazione dei Soci Surplus
TASTI
Qui alcuni tasti telegrafici.

Il postale è una buona riproduzione, ottimo per imparare la telegrafia.
Lo junker di tipo militare con regolazione micrometrica è un ottimo tasto,
con una meccanica affidabilissima ed un impareggiabile rapporto qualità prezzo, dato che è facilmente reperibile.
Il bug Vibroplex è un bel pezzo in discrete condizioni del 1944, purtroppo per adesso fa solo bella mostra di sé, per me è prematuro utilizzarlo.
Il "pezzo forte" è il CAIMI,da molti ritenuto forse il miglior tasto costruito in Italia e non solo.
Pesa circa 5 Kg, era in uso alla Regia Areonautica. Circa 1930.

LAMPADINE
Per noi è normale premere un interruttore ed accendere la luce elettrica.
Fino a relativamente poco tempo fa non era così.
Verso la fine del 1800 Edison (anche se la paternità intellettuale dell'invenzione è incerta)
riuscì a realizzare un dispositivo di illuminazione elettrica, che conosciamo oggi come lampadina ad incandescenza, su manuali di inizio novecento viene definita "Lampadina Edinson".
Queste lampadine dopo vari perfezionamenti erano costruiti con un filamento di materiale carbonizzato
in una ampolla in cui si è creato il vuoto.
La luce che emettono, almeno i due esemplari in mio possesso, è molto debole, come accendere una candela, ma per l'epoca era molto, almeno non puzzavano come le lampade a petrolio!
Credo oggi questi esemplari siano molto difficili da reparire, specialmente se funzionanti.
Queste due lampadine sono una da 5 ed una da 3 candele, a 110V.
La loro luce è molto fioca e rossastra, purtroppo le foto non riescono a rendere molto bene l'idea.
Ws19MKIII
Il complesso radio ricetreasmittente WS 19 "canadian" venne costruito sul finire della seconda guerra mondiale e venne utilizzato dagli eserciti alleati,
prevalentemente su carri armati o mezzi corazzati.
Opera in fonia (AM) e telegrafia (CW MCW) sulle frequenze dai 2 agli 8 megacicli con una potenza da 1 a 5 Watt, finale la 807, ha anche un ricetrasmettitore secondario in VHF (229-241 MHz) con circa 0,4 Watt.
Dopo la guerra rimase in uso in Italia alle forze di polizia, collocato in una cassa di legno
era anche adatto per usi campali.
Questo in foto è del tipo WS-19 MKIII con scritte bilingui inglese-russo, del 1943.

 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu